12/01 - I pupi di Stac aprono la quinta edizione di Junior! - Sito Ufficiale del Comune di Comacchio

Vai ai contenuti principali

 

 
 
Percorso: Home - Il Comune - Comunicati stampa - Gennaio 2017 - 12/01 - I pupi di Stac aprono la quinta edizione di Junior!  

12/01 - I pupi di Stac aprono la quinta edizione di Junior!

E' tutto pronto per la partenza della quinta edizione di Junior! Pomeriggi a Teatro con Mamma e Papà, la rassegna di spettacoli per ragazzi e famiglie che anima le domeniche d'inverno, sviluppandosi in parallelo alla stagione teatrale serale Comacchio a Teatro. La programmazione pomeridiana viene proposta quest'anno secondo una formula rinnovata: gli spettacoli non si svolgeranno più in Sala Polivalente a Palazzo Bellini, ma sarà il teatro a spostarsi sul territorio, ripercorrendo le località che già da qualche anno ospitano con successo gli appuntamenti delle programmazioni per ragazzi in primavera e nel periodo natalizio, ovvero Porto Garibaldi, Volania, Vaccolino e San Giuseppe. Rispetto agli anni scorsi inoltre, gli spettacoli saranno offerti ad ingresso gratuito per tutti. Il programma punta come sempre sulla qualità e su di un connubio tra innovazione e grande tradizione, ospitando anche compagnie storiche del panorama nazionale. Proprio nel segno della storia del teatro di figura e per ragazzi si inserisce lo spettacolo inaugurale, di cui sarà protagonista la compagnia fiorentina I Pupi di Stac, nata a Firenze nel 1946 per opera di Carlo Staccioli (1915-1971). Affiancato dapprima da molti validi collaboratori, fra cui lo stesso Paolo Poli, 'Stac' realizzò con Laura Poli, in compagnia dal 1958, un sodalizio artistico che affinò una linea teatrale inconfondibile. Alla morte del fondatore, Laura Poli coadiuvata dal figlio Enrico proseguì l’attività basando il proprio teatro sulla ricerca, raccolta ed elaborazione di antiche fiabe popolari toscane, molte delle quali tuttora in repertorio. I pupi, di legno intagliato, sono alti circa 60 centimetri ed hanno, unici nella 

tradizione italiana, figura intera. Sono, insomma, 'marionette senza fili' animate dal basso o, se si preferisce, 'burattini con le gambe' come il loro fratello più famoso: Pinocchio. Le baracche, veri teatrini in miniatura con sipari, quinte e fondali, hanno due piani scenici: il palcoscenico dove i burattini possono camminare ed un livello superiore dove appaiono nel modo più tradizionale. Il dialogo con il pubblico ed il ritmo teatrale assai serrato sono alla base della vivacità e dell’imprevedibilità della narrazione: tutti, dai bimbi più piccoli agli adulti, assistono incantati e partecipi dall’inizio della vicenda fino all’immancabile lieto fine.

Domenica 15 gennaio a partire dalle ore 16 presso il Teatrino Parrocchiale di San Giuseppe, la compagnia presenterà uno dei suoi cavalli di battaglia: Il drago dalle sette teste. Nella rete del giovane pescatore Gianni finisce un pesce magico che in cambio della salvezza gli dona una conchiglia, una spada arrugginita, e un compagno fedele, il cane Carlino. Assieme ai fratelli, il ragazzo affronta avventure e terribili pericoli, ma nei momenti decisivi gli vengono in aiuto la propria audacia e gli strani oggetti regalati dal pesciolino. Gianni arriva così a liberare il Reame dal terribile Drago. Ma quando il trionfo e la mano della principessa sono ormai conquistati… ecco l’ultima, inattesa difficoltà!
L'ingresso è gratuito e lo spettacolo è adatto a tutti, a partire dai tre anni di età. La rassegna è organizzata per il Comune di Comacchio da Bialystok Produzioni, in collaborazione con Teatro dell'Aglio e sotto la direzione artistica di Massimiliano Venturi. Il prossimo appuntamento è in programma per domenica 29/01 a Volania, e vedrà in scena Officine Duende con lo spettacolo Superchef!. Il programma completo è disponibile sul sito  www.comacchioateatro.it ; aggiornamenti in tempo reale sulla pagina facebook 'Comacchio a Teatro', infoline 349 0807587.

 

 
WP-I-Pupi-di-Stac
 

Come fare per