02/09 - Il Sindaco consegna pergamene ai reduci di guerra con Presidente prov.le dell'ANMIG Giorgio Pancaldi - Sito Ufficiale del Comune di Comacchio

Vai ai contenuti principali

 

 
 
Percorso: Home - Il Comune - Comunicati stampa - Settembre 2017 - 02/09 - Il Sindaco consegna pergamene ai reduci di guerra con Presidente prov.le dell'ANMIG Giorgio Pancaldi  

02/09 - Il Sindaco consegna pergamene ai reduci di guerra con Presidente prov.le dell'ANMIG Giorgio Pancaldi

Questa mattina il Sindaco Marco Fabbri e l'Assessore alla Cultura Alice Carli, congiuntamente al Presidente Provinciale dell'Associazione Nazionale Mutilati ed Invalidi di Guerra, commendator Giorgio Pancaldi, hanno consegnato due pergamene di riconoscimento rispettivamente a Mario Guidi Colombi e a Gaetano Bellotti per aver contribuito a liberare l'Italia dal nazifascismo. La prima cerimonia di riconoscimento si è svolta presso l'abitazione di Mario Guidi Colombi, comacchiese, classe 1922, sopravvissuto ai campi di concentramento. "Sono onorato di ospitare il Sindaco e l'assessore in questa casa povera, ma bella - ha commentato commosso Guidi Colombi, che compirà 95 anni tra poco meno di un mese-." Tanti i ricordi sofferti della seconda guerra mondiale, in parte vissuti in stato di prigionia. Guidi Colombi ha poi mostrato al Sindaco e all'Assessore i riconoscimenti ottenuti negli anni, a partire da quello ottenuto dal Presidente della Repubblica Sandro Pertini. La foto di rito con l'abbraccio del Commendator Giorgio pancaldi, Presidente provinciale dell'ANMIG, ha preceduto la visita a Gaetano Bellotti, classe 1923, residente a Porto Garibaldi. "L'8 settembre 1943 era in servizio alla Regia Marina a La Maddalena - ha dichiarato Pancaldi e dalla Sardegna combattè e scacciò i tedeschi. Come Mario Guidi Colombi e tanti altri anche Gaetano è un eroe per noi e per l'Italia." Il Sindaco Marco Fabbri, colpito dai racconti dei due reduci di guerra, ha voluto rinnovare loro, a nome dell'Amministrazione Comunale, i sentimenti di profonda e perenne gratitudine per l'impegno teso a restituire libertà e democrazia al Paese.

 
WPReduce-di-guerra-Gaetano-Bellotti
 

Come fare per