Borse di studio a.s. 2017/2018 - Sito Ufficiale del Comune di Comacchio

Vai ai contenuti principali

 

 
 
Percorso: Home - Notizie - Borse di studio a.s. 2017/2018  

Borse di studio a.s. 2017/2018

La Provincia di Ferrara, in attuazione della deliberazione della Giunta regionale n. 2147 del 20 dicembre 2017, che ha definito i criteri di riparto delle risorse regionali e i requisiti per l’assegnazione delle borse di studio per l’a.s. 2017/2018 emana con determinazione dirigenziale n…./…. il seguente bando per la concessione di borse di studio, ai sensi dell’art. 4 della L.R. n. 26 dell’8 Agosto 2001 "Diritto allo studio ed all'apprendimento per tutta la vita. Abrogazione della L.R. 25 Maggio 1999, n. 10” e del D.M. attuativo art. 9 D.Lgs. 63/2017.
 
1 – Finalità
La concessione di borse di studio intende realizzare la finalità di rendere effettivo il diritto allo studio e all’istruzione, a favore degli studenti meritevoli e/o a rischio di abbandono del percorso formativo, in disagiate condizioni economiche e residenti sul territorio regionale, in attuazione dei citati artt. 4 ex L.R. 26/2001 (AZIONE A) e art. 9 ex D.Lgs. 63/2017 (AZIONE B).
 
2 – Destinatari
Sono destinatari della borsa di studio tutti gli studenti che risultino residenti nella Provincia di Ferrara e frequentanti i seguenti anni di corso, come di seguito indicato:
 
AZIONE A Borse di studio finanziate con risorse regionali (L.R. 26/2001)
- le prime due classi delle scuole secondarie di secondo grado del sistema nazionale di istruzione;
- il secondo anno dell’IeFP (Istruzione e Formazione professionale) e le prime due annualità dei progetti personalizzati dell’IeFP di cui al comma 2, art. 11 della L.R. 5/2011, presso un organismo di formazione professionale accreditato per l’obbligo di istruzione che opera nel sistema regionale IeFP. E’ necessario rientrare nella fascia di reddito di cui al seguente punto 5);
 
AZIONE B - Borse di studio finanziate con risorse statali (D.M. attuativo art. 9 del D.Lgs. 63/2017)
- l’ultimo triennio delle scuole secondarie di secondo grado del sistema nazionale di istruzione.
E’ necessario rientrare nella fascia di reddito di cui al seguente punto 5. Si precisa che, ai sensi della citata deliberazione GR n. 2147/2017, per una maggiore semplificazione degli
oneri a carico delle famiglie e per ridurre i costi amministrativi in carico ai diversi soggetti coinvolti, gli studenti che hanno già presentato domanda per il contributo di libri di testo per l’a.s. 2017/2018 (deliberazione GR n. 1210/2017), rientrano tra i beneficiari della borsa di studio Azione B. Per entrambe le Azioni, al fine di garantire la piena fruizione del diritto allo studio, gli studenti immigrati privi di residenza si considerano residenti nel Comune in cui sono domiciliati.
 

 
BANDO_AS_2017-2018 (1.515kB - PDF)