Prolungamento della stagione termica 2018/2019 - Sito Ufficiale del Comune di Comacchio

Vai ai contenuti principali

 

 
 
Percorso: Home - Notizie - Prolungamento della stagione termica 2018/2019  

Prolungamento della stagione termica 2018/2019

 

ORDINANZA N.21 DEL 07/05/2019

OGGETTO: PROLUNGAMENTO DELLA STAGIONE TERMICA 2018/19 - RIACCENSIONE IMPIANTI DI RISCALDAMENTO AL SERVIZIO DEI NIDI COMUNALI “IL GIGLIO” E “LA GABBIANELLA”, PER AVVERSE CONDIZIONI METEOCLIMATICHE, AI SENSI DLL'ART. N° 5 DEL D.P.R. 16.04/2.013 N° 74 - PERIODO DAL 07 AL 10 MAGGIO 2019 COMPRESO

 

IL SINDACO

 

Considerato che la legge n. 10 del 09.01.1991, “Norme per l'attuazione del Piano energetico nazionale in materia di uso nazionale dell'energia, di risparmio energetico e di sviluppo delle fonti
rinnovabili di energia”, il suo regolamento di attuazione D.P.R. del 26 agosto 1993 allegato “A” ed in particolare il D.P.R. 16 aprile 2013 n° 74, il quale al comma 2° dell'art. n° 4 stabilisce che il comune di Comacchio fa parte della zona climatica E, e che gli impianti di riscaldamento, per le peculiarità climatiche del luogo possono essere attivati, nella stagione termica invernale, dal giorno 15 ottobre fino al giorno 15 aprile, dalle ore 5,00 alle ore 23,00, per un massimo di 14 ore giornaliere.

 
Rilevato che il comma 3°, dell'articolo n° 4 del D.P.R. 16.04/2013 n°74, stabilisce che al di fuori del periodo temporale sopra indicato gli impianti termici possono essere attivati solamente in presenza di situazioni climatiche che ne giustificano l'esercizio con una durata giornaliera non superiore alla metà delle ore di quelle consentite in via ordinaria.

 
Visto l'art. n° 5 del menzionato D.P.R. n° 74/2013 che in deroga a quanto previsto dall'art. n° 4 i sindaci, con propria ordinanza, possono ampliare o ridurre, a fronte di comprovate esigenze, i periodi annuali di esercizio e la durata giornaliera di attivazione degli impianti termici, nonché stabilire riduzioni di temperatura ambiente massima consentita sia nei centri abitati sia nei singoli immobili.

 
Rilevato che il perdurare delle avverse condizioni atmosferiche non permettono condizioni climatiche di benessere.

 
Vista la richiesta del Servizio Pubblica Istruzione, a seguito delle segnalazioni pervenute da parte delle educatrici dei Nidi Comunali “Il Giglio” e “La Gabbianella”, richiedenti la riaccensione degli impianti per il disagio dovuto alle basse temperature, di riaccendere gli impianti termici a far data dal 07/05 al 10/05 compresi, con limitazione della durata di funzionamento degli impianti medesimi per non più di 7 (sette) ore giornaliere nell’arco temporale compreso dalle ore 5,00 alle ore 23,00;

 
Visto il D.Lgs. 18 agosto 2000, n. 267;

ORDINA

 
la riaccensione per ulteriori 4 (quattro) giorni del periodo stabilito dalla vigente normativa in materia di contenimento del consumo energetico, per il riscaldamento degli edifici con l'attivazione degli impianti dei Nidi Comunali “Il Giglio” e “La Gabbianella”, dal 07 al 10 maggio compreso, nel rispetto della limitazione della durata di funzionamento degli impianti medesimi per non più di 7 (sette) ore giornaliere nell’arco temporale compreso dalle ore 5,00 alle ore 23,00;

 
Avverso il presente provvedimento può essere proposto, ai sensi dell'art. 3 u.c. della Legge n° 241/90 e s.m.i., nel termine di 30 giorni dalla notificazione, ricorso al Prefetto di Ferrara oppure, in via alternativa, ricorso al TAR dell'Emilia-Romagna entro 61 giorni dalla notificazione.

 
Il presente provvedimento è immediatamente efficace a decorrere dalla sua pubblicazione all'Albo Comunale.